Piero De Luca

Referendario
Corte di Giustizia dell’Unione europea
  • Dobbiamo diventare il cambiamento che vogliamo vedere
    Mohandas Gandhi

  • News dall'Europa

Piero De Luca

Piero De Luca

nasce a Cava dei Tirreni l’11 giugno 1980.

Vive e studia a Salerno, dove si diploma al Liceo classico Torquato Tasso.

Frequenta la facoltà di Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, e si laurea con lode, nel luglio del 2003, discutendo una tesi di Diritto costituzionale sul tema I conflitti di attribuzione tra Regioni e Potere Giurisdizionale,

Piero De Luca

.

Dal 2005 al 2006, si trasferisce a Bruxelles e consegue un Diploma di Studi Specialistici in Diritto Europeo (D.E.S. en Droit Européen), presso l’Institut d’Études Européennes dell’Université Libre de Bruxelles, approfondendo le tematiche comunitarie più rilevanti di carattere istituzionale, politico, economico e sociale. Sempre a Bruxelles, dopo il Diploma, collabora con la Prof. Dony, direttrice dell’Institut, svolgendo ricerche sugli aiuti di Stato nell’ordinamento comunitario per l’Enciclopedia giuridica europea Commentaire Megret

Piero De Luca

.

Dal 2006 al 2007, tiene lezioni di Diritto Amministrativo alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali, presso l’Università degli Studi di Salerno.

Nel 2007, consegue il dottorato di ricerca in “Diritto ed Economia” con una tesi avente ad oggetto Il soft law nel diritto dell’Unione europea, presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, “Scuola Superiore per l’alta Formazione Universitaria”.

Piero De Luca

Sempre nel 2007, svolge uno stage dapprima alla Corte di giustizia delle Comunità europee, e poi presso il Servizio giuridico dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

Dopo aver lavorato come avvocato a Roma nello Studio Legale “Clarizia e associati”, occupandosi in particolare di problematiche attinenti al diritto della concorrenza e alla regolazione dei mercati, nel 2008 si trasferisce in Lussemburgo dove svolge tuttora l’attività di Referendario presso la Corte di giustizia dell’Unione europea.

Nel 2009, fa parte dei dieci esperti designati quali giudici nella finale regionale di Napoli della European Law Moot Court competition – competizione internazionale che vede sfidarsi Atenei di tutto il mondo in un processo simulato dinanzi alla Corte di giustizia – oltre a Giuseppe Tesauro, attuale Presidente della Corte costituzionale,

Piero De Luca

Roberto Mastroianni, professore di diritto dell’Unione europea nell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Massimo Iovane, professore di diritto internazionale nell’Università degli Studi di Napoli Federico II, James Flynn, giudice del Queen’s Counsel di Londra, Tom Kennedy, capo del servizio giuridico della Corte dei conti

Piero De Luca

europea, Hubert Monet, funzionario dell’Agenzia europea per l’Educazione, l’audiovisivo e la Cultura, e gli avvocati Martin Johansson dello studio Vinge di Bruxelles, Tommy Petterson, del Mannheimer Swartling di Stoccolma nonché Erik Pijnacker Hordijk del De Brauw Blackstone Westbroek di Amsterdam (clicca qui).

Sempre nel 2009, appoggiando alle primarie la mozione che sostiene Pier Luigi Bersani, diviene membro dell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico.

Piero De Luca

Nel gennaio 2011, vince il concorso di Ricercatore universitario presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Cassino, settore scientifico disciplinare IUS/14: Diritto dell’Unione Europea.

Piero De Luca

In occasione delle primarie del 2013, è capolista della mozione di Matteo Renzi nella circoscrizione Salerno e viene confermato membro dell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico.(clicca qui).

***

Nel 2012, ha pubblicato il suo primo libro, Gli atti atipici nel diritto dell’Unione europea, edito da Giappichelli.

È autore di numerose pubblicazioni (v. pubblicazioni) per importanti riviste specializzate italiane, tra cui Il Diritto dell’Unione Europea, diretta da A. Tizzano, e mercato concorrenza regole, diretta da G. Amato. È stato coordinatore del volume Trattati dell’Unione Europea, a cura di A. Tizzano (Giuffré, 2014), ed ha partecipato al comitato editoriale dei Lineamenti dell’Unione europea, di R. Adam e A. Tizzano (Giappichelli, 2010), del Codice dell’Unione europea, di A. Tizzano (CEDAM, 2012), nonché del Manuale di diritto dell’Unione europea, di R. Adam e A. Tizzano (Giuffré, 2014).

Piero De Luca

Dal 2012, è componente del Collegio dei Docenti del Dottorato di ricerca in “Scienze giuridiche”, presso l’Università degli Studi di Salerno, nonché del Corso di Perfezionamento in “Diritto dell’Unione europea: la tutela dei diritti”, presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II (clicca qui).

Piero De Luca